Hotel Mirella - Ponte di Legno I nostri primi 40 anni
Hotel Mirella - Italiano Hotel Mirella - English Hotel Mirella - Deutsch
dove siamo ponte di legno - il paese meteo a ponte di legno benvenuto fido presso l'hotel mirella galleria foto ...e per finire

La pasticceria del Mirella, grande tradizione e alta qualita'

Il maestro Andrea Sandrini

La tradizione della pasticceria del Mirella va di pari passo con la storia dell'hotel, subito dopo la sua nascita. Risale ai tempi in cui quei locali sotterranei, adibiti a tempio dei dolci, avevano un grande protagonista: lo storico pasticciere Pasquale.
Pasquale Zingarelli, un anziano signore con la particolare predisposizione di soddisfare il palato delle persone attraverso l'arte dolciaria, ha scandito, per qualche lustro, il risveglio degli ospiti del Mirella con il profumo invitante delle sue brioches, dei suoi strudel, delle sue torte.
Un' alba dolce, ogni giorno.
pasticceria e dolci all'hotel Mirella Ora che Pasquale non c'e' piu', la sua eredita' e' stata raccolta da Andrea Sandrini. E' lui, ormai da tempo, il maestro pasticciere del Mirella: per 16 anni e' stato l'aiutante di Pasquale, una sorta di sua ombra. Ha appreso i suoi segreti, le sue ricette, ha condiviso le sue scelte. Poi e' stato per qualche mese a Brescia, a completare l'arte ľ soprattutto dal lato scenografico, quello della presentazione del dolce ľ presso un altro grande maestro della pasticceria contemporanea, Iginio Massari.
pasticceria e dolci all'hotel MirellaQuando sarete ospiti del Mirella e vi metterete a tavola per la prima colazione, osservando quelle fragranti brioches, dovrete pensare che dietro c'e' una preparazione di ore e ore: sono state impastate nel tardo pomeriggio precedente, poi deposte in camera di lievitazione fino al momento di essere infornate, poco prima dell'alba, quando l'hotel Ŕ ancora addormentato, la cucina Ŕ chiusa e solo la pasticceria e' in piena attivita'. Dalle 4.30 di mattina in poi, Andrea Sandrini sforna brioches di ogni tipo: con la marmellata, con la crema, con la cioccolata oppure lisce. Nel periodo di alta stagione la media e' di 200-220 pezzi, a volte anche oltre, tenendo conto che una parte della produzione viene girata ad un altro prestigioso locale della famiglia Andrea Bulferetti, il Bar Nazionale, nella piazza centrale di Ponte di Legno, dove la prima colazione e' uno dei momenti piu' classici. Dalle brioches alle torte, il passo e' breve. Finite le une, il pasticciere comincia con le altre: e qui da' sfogo a tutta la sua inventiva. Con lo strudel di mele si va sul sicuro, non manca mai nella produzione quotidiana, e' un dolce tipico della montagna, adatto a tutte le ore: di prima mattina, dopo una passeggiata, nell'intervallo fra una discesa e l'altra con gli sci, a fine pranzo o cena. E poi una varieta' infinita di torte: quelle alle mele, ai frutti di bosco, alle carote, alle noci, al limone, al cioccolato fanno parte della realtÓ di tutti i giorni. E ancora: la sacher, la meringata, la chantilly, i cosiddetti cigni alla panna e via di questo passo. Se poi c'e' una ricorrenza da festeggiare, ecco la torta fatta "su misura". Dalla pasticceria del Mirella, nei periodi di alta stagione, escono dalle 40 alle 60 torte al giorno. E contribuiscono a rendere piu' dolce la permanenza a Ponte di Legno.


Hotel Mirella - Ponte di Legno (BS) - Via Roma, 21 - Telefono 0364 900500 - hotelmirella@pontedilegno.it - P.Iva: 00564250983